Skip to main content
  1. Pagina iniziale
  2. Consigli per il Recruiting
  3. Fonti per la Selezione
  4. Quale dovrebbe essere l'approccio di recruitment in tempo di recessione?

Quale dovrebbe essere l'approccio di recruitment in tempo di recessione?

Quale dovrebbe essere l'approccio di recruitment in tempo di recessione?

L'andamento di tutte le aziende è ciclico – periodi in cui sei super impegnato e periodi in cui puoi trarre lunghi respiri. I piani di recruitment dovranno sicuramente adattarsi in maniera serrata a tale andamento.

Quando la recessione fa capolino, o quando i periodi indaffarati diventano sempre meno frequenti i piani di recruitment ne saranno sicuramente interessati, ma è importante per tutte le aziende avere piani in atto per superare il periodo nel modo meno traumatico possibile.

  • Resisti al freddo con una coperta – Mentre spesso è la prima reazione di qualsiasi azienda che si vede davanti a tempi difficili, perché devono essere interessati tutti i reparti? Se l'azienda si può salvare investendo in tecnologia, non ha senso non continuare la campagna di recruiting, in particolare se sono a disposizione molti buoni talenti sul mercato a causa degli esuberi delle altre aziende. Se c'è una sovrabbondanza di talenti top, può essere effettivamente assumere.
  • Rivedi i fornitori – Chiunque ti assista nel processo di recruitment (agenzie creative, aziende dipendenti, pubblicitari, ecc) dovresti mirare a valutare la sicurezza del contratto reciproco. Oltre a garantire che i contratti esistenti siano rispettati, dovresti mettere in atto piani contingenti per fornitori alternativi in caso di fallimento di uno dei fornitori attuali.
  • Rivedi i target di recruitment – Una situazione diversa implica un'attenzione diversa a coloro che sono coinvolti nel processo di recruitment ed è importante che coloro che formano il budget e controllano il progresso ne siano consapevoli. Osserva i costi e i tempi di assunzione, i tassi di mantenimento per determinare quanto effettivamente positivi siano i risultati nonostante le flessioni negative degli affari.
  • Concentrati sulle priorità – Accertandoti di esserti impegnato a fondo nel processo di recruitment di posizioni ad impatto elevato ti consentirà di ridurre all'osso il budget. Guarda i diversi metodi di recruitment che adotti e stabilisci quale ha portato i risultati migliori. La recessione non è il periodo per gli esperimenti, a meno che non sia possibile contenere i costi.
  • Preparati per maggiori candidature - Un periodo di recessione porta con sé un numero maggiore di persone senza lavoro, e quindi ci sarà un aumento delle candidature per un'offerta. Mentre ti sembrerà di avere un bel gruppo di candidati tra cui scegliere, sarà l'unico momento in cui potrai gestire fisicamente l'esame di tutte le candidature. Pianifica gli annunci in modo tale da poter gestire i livelli di risposta.
  • Combina le risorse - Se lavori per una grande azienda che gestisce le esigenze di assunzione a livello locale, è saggio osservare i mezzi per condividere conoscenze e risorse. Magari una sede in competizione con un'altra necessita di un aiuto vigoroso con la campagna di recruitment.
  • Dimostra di essere un'opzione sicura – Se miri ad attrarre nuovi dipendenti durante al recessione è importante dimostrare negli annunci che se qualcuno entra a far parte dell'azienda, non saranno licenziati prima della fine del periodo di prova. Menziona la crescita recente e i piani futuri per dimostrare che sei una scommessa sicura.

Se l'azienda non desidera o non è in grado di continuare un programma di recruitment anche limitato durante la recessione, c'è sempre molto che puoi fare per essere pronto quando le cose miglioreranno.

Una tattica consiste nel comprendere quanto talento puoi dislocare internamente. Se un reparto riesce con difficoltà a giustificare il mantenimento di un dipendente, mentre un'altro è sommerso di lavoro, cerca i modi per utilizzare gli skill per colmare il divario. Dovrai discutere con i dipendenti gli eventuali cambiamenti nei percorsi di carriera, tuttavia è spesso possibile calibrare ruoli e responsabilità se sono abbastanza stimolanti (e quasi tutto risulta più stimolante del rimanere senza lavoro).

Cerca di analizzare le diverse circostanze che si sono verificate che hanno portato la tua azienda alla situazione attuale. Si sono verificati segnali che avrebbero potuto avvertirti della situazione? Come è possibile agire per ridurre al minimo l'impatto della recessione in futuro?

Qualunque sia la scelta, non mollare.

Back to top