Skip to main content
  1. Pagina iniziale
  2. Consigli per il Recruiting
  3. Costi per l'Assunzione
  4. Quale dovrebbe essere l'approccio alle negoziazioni salariali con i candidati?

Quale dovrebbe essere l'approccio alle negoziazioni salariali con i candidati?

Quale dovrebbe essere l'approccio alle negoziazioni salariali con i candidati?

Lo stipendio solitamente si trova in cima alla lista degli elementi di motivazione per i dipendenti ed è preferibile garantire un pacchetto interessante all'interno delle linee guida dell'azienda.

Valutazione del lavoro
Proprio come molti ambiti di affari il lavoro è basato su domanda e offerta. I lavoratori influenzano con offerte ed esperienze la domanda del mercato del lavoro, mentre le aziende che assumono per determinate posizioni incidono sulla richiesta.

Andando avanti nel percorso di assunzione di un nuovo dipendente, raggiungerai inoltre una decisione di budget, ovvero a quanto ammonterà il suo stipendio. Quando pubblichi un annuncio sii consapevole di voler attrarre il candidato di livello adeguato e anche di mantenere il range dello stipendio simile a quello degli altri dipendenti.

La base fondamentale per calcolare il valore di un lavoro è composta da quanto è necessario il candidato e quanto sono peculiari i suoi skill. Il nostro strumento per il calcolo degli stipendi potrà risultare utile per farsi un'idea del valore dei diversi ruoli.

Avendo inserito lo stipendio nella descrizione del lavoro, stai indicando immediatamente al candidato a quale somma più o meno aspirare. La maggior parte delle persone valutano skill ed esperienze di più del loro valore effettivo e se si fornisce una fascia salariale, i candidati aspireranno al limite più alto.

Ecco alcune cose da ricordare nel corso di una negoziazione:

  • Non è importante chi apre la negoziazione, tuttavia è importante la conclusione a cui giungi. Non farti prendere alla sprovvista se il candidato solleva la questione dello stipendio. Lo stipendio non è equo per la maggioranza, ci sono poche possibilità che accettino comunque il lavoro.
  • Sicuramente il candidato avrà fatto le sue ricerche, rivolgendosi ad altri annunci e sfruttando gli strumenti per il calcolo degli stipendi. Non farti cogliere impreparato dalle sue domande, magari dicendogli che il valore del lavoro è ben commisurato al livello.
  • Cerca in ogni modo di scoprire lo stipendio più recente e i benefit che il candidato riceveva. Mirano solitamente a una somma che sia superiore circa del 10%, a meno che non stiano facendo un cambio drastico di carriera.
  • La negoziazione non è trovare un vincitore. Se le parti pensano di aver capitolato, non negoziato, perderanno entrambe a lungo termine. Se il candidato pensa di ottenere meno di quanto meriti, sarà immediatamente infelice e magari ti ritroverai a cercare un nuovo candidato (con tutti i costi associati) entro pochi mesi.
  • Non accettare qualcosa che non sei in grado di mantenere. Se ti accordi con il candidato per una somma, e ti vedi la richiesta rifiutata dal reparto finanziario, ti troverai in una situazione davvero spiacevole.
  • Utilizza aumenti ipotetici ove possibile. Se non puoi accordarti per un salario iniziale, devi cercare l'equilibro accettando un aumento garantito dopo il superamento del periodo di prova.

Strumenti di contrattazione
Non si tratta semplicemente della questione, quanti soldi è possibile offrire a un candidato, ci sono moltissimi altri benefit che puoi offrire ai candidati che possono risultare di valore ancora maggiore di qualche soldo in più al mese.

  • Commissione– solitamente basato sull'indice delle prestazioni principali mensile o trimestrale. Un mezzo eccezionale per far sì che a impegno spetti ricompensa.
  • Condivisione dei profitti o opzioni di condivisione – pagate i dipendenti sulla base del successo complessivo dell'azienda.
  • Aggiunta di ferie pagate - Particolarmente graditi a dipendenti neolaureati o a quelli che hanno messo su famiglia da poco.
  • Rimborso per la formazione – Aiutare i dipendenti nel percorso di formazione dimostra la tua volontà a investire nel loro futuro.
  • Assicurazione sulla vita - Garantire ai dipendenti qualcosa che si prenda cura della loro famiglia se accade il peggio, li tranquillizza.
  • Pensione - Aggiungendo il tuo contributo ai pagamenti mensili dei dipendenti offrirai un vantaggio che sarà preso sul serio da molti candidati.
  • Auto aziendale - Solitamente offerta ai dipendenti che passano molto tempo della vita lavorativa in movimento o a coloro che abitano distanti.
  • Viaggi agevolati o prestiti per abbonamenti – Qualsiasi assistenza di viaggio è solitamente ben accetta.
  • Lavoro flessibile – Consentire ai clienti di raggiungere un buon equilibrio vita lavorativa-privata è un fattore sempre più importante.
  • Cura dei bambini – O tramite una struttura in sede, o tramite partnership con un asilo nido locale.
  • Iscrizione in palestra - Agevolata o gratuita è un mezzo eccellente per offrire ai dipendenti un vantaggio tangibile.
  • Agevolazioni su cibo e bevande - il costo di snack, caffè, acqua e pranzo nel corso dell'anno può costituire una fetta non trascurabile dello stipendio.
  • Abbigliamento informale - Non è visto spesso come un benefit, tuttavia pensa a quanto il dipendente può risparmiare indossando gli stessi abiti che indosserebbe nella vita privata.

Hai la possibilità teorica di negoziare con più candidati per volta, tuttavia dovresti cercare di approfondire la discussione con il candidato che desideri accetti il lavoro.

Back to top