Skip to main content
  1. Pagina iniziale
  2. Tendenze
  3. Trend del mercato del lavoro
  4. 10 trend che guideranno il business nel 2017

10 trend che guideranno il business nel 2017

 

I Millenials stanno diventando adulti e con un potere di acquisto sempre più influente, tanto da dettare legge in fatto di consumi, abitudini e mercato… Per rispondere alle esigenze di questa nuova generazione, caratterizzata da una spiccata predisposizione ai social, all’e-commerce e alla sharing economy, le aziende dovranno lavorare sul proprio business, per orientarlo sempre di più verso le richiesta di questo nuovo gruppo di consumatori. Non a caso, secondo la rivista statunitense Forbes, i trend business per il 2017 seguiranno questi cambiamenti. Vediamoli insieme.


Video

Nel 2016 i video online hanno spopolato sul web e tale tendenza è destinata ad aumentare nel 2017. Si è scoperto infatti che i video si attestano come strumento preferito dagli utenti per acquisire contenuti pratici, risolvere problemi e trovare le risposte alle proprie domande. Le aziende punteranno sempre di più sui video, per promuovere i propri prodotti, fornire un servizio al cliente e dialogare con il proprio target.

 

Crowdfunding

A differenza dei loro padri “baby boomers”, i Millennials utilizzano la loro abilità di networking per ottenere quello che desiderano, trasformando le scarse risorse finanziarie a disposizione, in un’opportunità per creare qualcosa di nuovo. Basti pensare a strumenti quali il crowdsourcing, il crowdfunding e tutte le iniziative di prestito online. Tendenza questa destinata ad aumentare nei prossimi anni, grazie alla semplicità e alla convenienza del processo di applicazione, alla velocità di consegna del capitale e alla maggiore attenzione e coinvolgimento del cliente.

On-line

L’utilizzo della tecnologia è più che mai un imperativo per tutte quelle aziende, startup e piccoli imprenditori che vogliono competere sul mercato, uscendo dall’anonimato locale per sfidare i propri competitor in uno scenario su più larga scala. L’innovazione tecnologica permette di presidiare il web e costruirsi una propria strategia digitale, anche grazie a piattaforme CMS, di facile fruizione come WordPress. Niente più scuse quindi verso chi temporeggia per mancanza di know-how tecnico o per paura di lanciarsi nel mondo on-line.

 

Personal Branding

Comunicare la propria proposizione di valore e farlo nel modo giusto. Fare business nel 2017 non potrà più prescindere dalla costruzione di una buona reputazione online e di un posizionamento strategico del proprio brand tra le varie offerte di mercato. Indispensabile sarà la conoscenza degli strumenti social e digital e del modo più appropriato di utilizzarli, in base al prodotto e servizio da promuovere.

 

Lavoro in remoto

Solo dieci anni fa lavorare in remoto rappresentava un’eccezione. Oggi il lavoro a distanza e il coworking sono diventati una valida alternativa o integrazione al lavoro di ufficio. Nel 2017 le aziende si adegueranno sempre di più alle nuove forme di lavoro agile e le startup saranno i maggiori fruitori di queste nuove modalità di lavoro. Un netto miglioramento dell’equilibrio tra vita privata e vita professionale, anche grazie a strumenti di videoconferenza e tool informatici, che consentono di lavorare da qualsiasi postazione.

 

Green

La nuova generazione di consumatori sta dimostrando di essere attenta a temi legati al sociale e all’ambiente, orientando i propri acquisti in un’ottica di salvaguardia del pianeta, risparmio energetico e consumo ecosolidale. Nel 2017 le aziende risponderanno a questo input sviluppando prodotti, servizi ed iniziative all’interno della propria offerta commerciale.

 

Collaborazione diffusa

Il 2017 registrerà un calo delle e-mail a favore di app e tool che facilitano la comunicazione, la collaborazione e il lavoro a distanza.  Soluzioni di chat condivisa come Slack e Trello stanno aprendo la strada a forme di lavoro e di collaborazione diffusa. Una vera rivoluzione nel modo di lavorare di freelance e di dipendenti d’azienda, con un notevole risparmio di tempo.

 

Business Intelligence Software

Nel 2016 si è sentito tanto parlare dei Big Data e dell’importanza per le aziende di raccogliere, analizzare ed interpretare tutta una serie di dati frammentati e parziali, per indirizzare lo sviluppo del business. Tendenza che continuerà a crescere anche nel 2017, con la diffusione nelle aziende di business intelligence software e del nuovo mestiere di Data Scientist, definito da Hai Varian, chief Economist di Google, in un’intervista al New York Times, “il lavoro più sexy del XXI secolo”!

 

Benessere

Il 2017 registrerà un aumento di tutti quei business legati al mondo della salute, del benessere e del fitness. I Millennials, e soprattutto le donne, sono interessati alla salute e all’alimentazione più di qualsiasi altra generazione passata. Grazie alla tecnologia, le persone potranno disporre di app e sistemi integrati per il monitoraggio dei parametri vitali, i progressi dell’attività fisica, i cicli di sonno e veglia e le abitudini alimentari.

 

E-commerce

Il 2016 ha visto un aumento significativo delle vendite online. La comodità di acquistare con un click, il risparmio di tempo e la possibilità di disporre di una scelta di prodotti più ampia stanno portando i clienti a optare per l’e-commerce, anche a fronte di strumenti di pagamento sempre più sicuri. Nel 2017 le aziende potenzieranno il canale e-commerce puntando sui costi di spedizione: recenti studi hanno infatti dimostrato che il 58% degli acquirenti sono disposti ad aggiungere altri prodotti nel carrello della spesa virtuale, per raggiungere la soglia minima, che dà diritto alla spedizione gratuita.

Giada Baglietto
HR Consultant
www.fiorentemente.it

 

FONTE
www.inc.com
www.forbes.com

 

Back to top